Categoria: Romanzi e Letterature
Autore: Karinthy Frigyes
Editore: Bur Biblioteca Univ. Rizzoli
Pagine: 262
Prezzo: 10,50
ISBN: 9788817042987
Anno: 2010
Visite: 63
 / 0
ScarsoOttimo 

Recensione

Seduto in un caffè di Budapest a sorseggiare una bevanda calda, lo scrittore ungherese Frigyes Karinthy viene distolto bruscamente dai suoi pensieri dall'assordante e inspiegabile fragore di un treno di passaggio - un frastuono così violento da coprire tutti gli altri rumori. Peccato che da quelle parti non ci siano treni, stazioni, né altre fonti di rumori invasivi. A questo episodio seguono altri eventi bizzarri: capogiri, svenimenti, improvvisi cambiamenti di grafia, libri le cui pagine si svuotano improvvisamente sotto gli occhi di Karinthy. Finalmente l'uomo si decide a consultare un medico e, dopo una lunga via crucis tra specialisti di ogni tipo, apprende di avere un raro tumore al cervello. Unica possibilità di guarigione: sottoporsi a un delicato intervento chirurgico. La descrizione della sua discesa negli abissi della malattia, scandita dall'analisi ironica e leggera di sintomi, pensieri e sentimenti, così come dalle reazioni di amici e medici, sono il cuore dell'avvincente e singolare viaggio che l'autore compie all'interno dei meandri del proprio cervello malato. Queste pagine non sono solo uno straordinario documento di osservazione medica, ma anche una potente opera letteraria - che danza superbamente sull'orlo dell'abisso.

Social

Libreria Kennedy  twitter  youtube 

EBay logo


28312808 10213576231793397 2069869827 o


51496070 485690808627691 5309289544539963392 n


logo2


Macro Edizioni


24251733 10212913430623782 238733663 n


24271538 10212913432063818 757725760 o


24323893 10212913433183846 1882488049 o


Alpha-Test


nissolino


simone

Questo sito utilizza cookies di terze parti finalizzati alla visualizzazione di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze di navigazione del lettore. Cliccando su Accetto o continuando la navigazione nel sito acconsenti all'uso di questi cookies.